Autore: Beatrice Angelini

Tendenze di viaggio

Turismo sportivo urbano: lo sport in vacanza anche in cittā

September 2, 2013, 15:15

Come abbiamo già spiegato tante volte su questo sito, il turismo sportivo è una delle tendenze più vive del turismo e sicuramente una delle aree di business più interessanti per chi intenda avviare un'attività in quest'ambito.

Ma se molto abbiamo parlato del turismo sportivo a contatto con la natura (trekking, canoa, mountain bike), è giunto il momento di parlare del turismo sportivo in città, e lo faremo con tre esempi: il parkour, gli impianti sportivi in hotel e il cicloturismo.

Il parkour è uno "sport metropolitano" che consiste nel seguire un percorso saltando tutti gli ostacoli con la massima efficienza possibile. I percorsi sono prevalentemente costruiti in città, anzi sono la città stessa con i suoi marciapiedi, muri, scale e balaustre. Salti, capriole ed evoluzioni di ogni genere caratterizzano questo sport acrobatico nato negli anni Novanta in Francia. Attrarre in una città gli appassionati di parkour significa attirare turisti giovani, intraprendenti e sportivi. Per ostelli o b&b e in generale per tutte le strutture sportive che accolgono prevalentemente clientela giovane, fornire corsi di parkour o offrire dei percorsi urbani all'insegna di questa interessante disciplina può essere un valore aggiunto da non sottovalutare.

Un'alternativa meno avventurosa ed avvincente del parkour ma utile per attirare una clientela più selezionata e adulta può essere la presenza di impianti sportivi all'interno o nelle vicinanze dell'albergo. La maggior parte degli alberghi di target alto dispone almeno di una piscina, ma si può incrementare l'offerta tramite convenzioni apposite con circoli sportivi che dispongano, ad esempio, di campi e reti da tennis, reti da pallavolo o simili.

Restando in tema di impianti sportivi, non dimentichiamo che il turismo sportivo non muove solo le persone più "attive", ma anche i semplici appassionati di sport che si recano in visita nella città della loro squadra del cuore. Lo hanno compreso perfettamente i catalani, che hanno trasformato lo stadio del Barcelona in un vero e proprio luogo di culto, meta di pellegrinaggio per migliaia di tifosi ogni anno. Un esempio da prendere in considerazione anche in Italia, dove tradizione e leggenda calcistica sono altrettanto vive e potrebbero essere sfruttate a vantaggio del turismo.

Concludiamo con il cicloturismo urbano. Negli ultimi anni, la crescita di sensibilità verso la mobilità sostenibile ha determinato un aumento di ciclisti "urbani", cioè di coloro che prediligono la bici alla macchina per i piccoli spostamenti in città. Ma il ciclismo è ormai anche un modo di viaggiare eco-friendly ed economico. Sono sempre di più, pertanto, i turisti che viaggiano con la propria bicicletta in treno fino a raggiungere una città. Una volta arrivati a destinazione, si spostano grazie alla due ruote. Proprio per accogliere questi nuovi visitatori, molti hotel si sono attrezzati per offrire ospitalità ed assistenza, entrando a far parte della rete dei cosiddetti "bike hotels".

Resta aggiornato su sport e fitness cliccando su Mi Piace
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia